IEuD è il Centro che ti aiuta

a uscire dalla dipendenza.

Anche a distanza.

Siamo leader nel trattamento online delle dipendenze. Decidi tu dove incontrarci, se nei nostri ambulatori oppure online dal luogo che preferisci.

Il nostro percorso terapeutico

1.

Colloquio di valutazione

Si tratta di un primo colloquio di valutazione reciproca della durata di 60’ durante il quale inquadrare la dipendenza in corso e scambiarsi le informazioni utili per decidere l’avvio del percorso di cura.
Puoi scegliere di farlo online oppure di persona presso i nostri ambulatori di Milano e Torino

2.

Conoscenza e diagnosi

Si tratta di 2 colloqui specialistici, di 60’ ciascuno, con un nostro psichiatra ed un nostro psicoterapeuta cui seguirà un incontro di presentazione e discussione della nostra proposta di cura. In genere, questa fase si conclude in 2-3 settimane

3.

Terapia personalizzata

Il percorso terapeutico è personalizzato in funzione delle tue specifiche esigenze. Il lavoro clinico si sviluppa attraverso la definizione ed il monitoraggio di obiettivi concreti valutati e concordati insieme.

Il nostro percorso terapeutico

Grazie a CLOSER l’Equipe è a portata di App

Come funziona

L’app CLOSER è pensata per facilitare lo sviluppo di un ruolo attivo del paziente nella relazione di cura e rendere più efficace il processo terapeutico.
Consente una continua presenza del curante anche durante gli intervalli di tempo tra le visite e sostiene concretamente la motivazione del paziente nel tempo. Favorisce l’interazione e la qualità della relazione tra la persona e l’Equipe curante in un contesto di chiarezza sull’accordo di cura ed i progressi fatti nel tempo verso gli obiettivi concordati.

Per chi stai cercando aiuto?

Il nostro team di esperti è sempre a tua disposizione. Gli ambulatori di via Pier Lombardo sono aperti, l’immediatezza della reperibilità online facilita il contatto, la multidisciplinarietà delle specializzazioni assicura l’esatto inquadramento del problema.

Un’intera Equipe Multidisciplinare al tuo fianco

Cardine della attività di cura dell’Istituto Europeo delle Dipendenze sono professionisti di alto livello

Cardine della attività di cura dell’Istituto Europeo delle Dipendenze sono professionisti di alto livello

Cristina Galassi
Coordinatrice clinica dell’equipe professionale
Raffaele Lovaste
Presidente del Comitato Scientifico

Dubbi, domande?
Guarda le F.A.Q.

Come IEUD, ci occupiamo prevalentemente di dipendenza da sostanza (in ordine di frequenza cocaina, alcol, cannabis, farmaci, NPS) e comportamentali (in ordine di frequenza internet/pornografia, affettive, gioco d’azzardo).

Non esiste un prezzo di riferimento nella misura in cui il percorso di cura è fortemente personalizzato sui bisogni specifici di ciascuna persona. Mediamente il costo per il trattamento di una dipendenza da sostanza può variare dai 200 ai 300 € al mese con una maggiore intensità di visite specialistiche (in presenza oppure online) generalmente osservabile nelle prime settimane del percorso.

Siamo direttamente presenti a Milano in via Pier Lombardo e a Torino in Corso Francia oppure online su tutto il territorio nazionale. Abbiamo sviluppato un approccio originale alla mediazione digitale nell’intervento psicologico che è in grado di favorire la relazione terapeutica tra paziente ed Equipe medica a beneficio dell’efficacia del percorso di cura, anche a distanza.

Pensare di iniziare un trattamento è già un passo avanti; è l’acquisizione di una consapevolezza non così scontata quando si parla di dipendenza. Mettere in discussione l’uso è il primo step, il non sentirsi pronti a “lasciare” la sostanza, nonostante il dire di volerlo fare, è un sentimento normale nelle prime fasi. Inoltre ogni percorso è un cammino a sé stante il cui obiettivo finale può realizzarsi con obiettivi differenti, da valutarsi in itinere, accompagnati dall’equipe curante.

La possibilità di comunicare dipende in buona parte dalla qualità del rapporto ma ci sono indubbiamente difficoltà specifiche legate alla condizione di dipendenza: la difficoltà ad ammettere anche con se stessi di avere un problema, la vergogna, il dispiacere di deludere i genitori, la paura delle conseguenze, l’illusione di farcela senza bisogno di aiuto, la pressione del gruppo di amici. Anche lo stigma, cioè il giudizio sprezzante che si ha spesso verso i “drogati”, può essere un notevole ostacolo e cercare di rassicurare il proprio figlio rispetto a questo può aiutare a parlarne con meno difficoltà. Bisogna ricordare, poi, che la comunicazione non è solo parola e che spesso gli atteggiamenti trasmettono molto di più di quel che si dice. Quindi, anche se il figlio non è ancora disponibile a incontrare un terapeuta, i genitori possono trarre vantaggio dal riflettere insieme ad un esperto sul modo in cui gestire la situazione familiare.

Sì, presso il nostro Istituto è possibile accedere alla Stimolazione Magnetica Transcranica, in tempi
rapidi ed a tariffe competitive, allineate alla media “europea”. E’ possibile effettuare la TMS sia a Milano in regime ambulatoriale che presso la clinica privata nostra convenzionata in regime di ricovero. La scelta tra le due opzioni dipende dal quadro clinico complessivo, e viene come sempre concordata con la persona che si rivolge a IEuD.

Sì, questo è possibile attraverso una clinica privata nostra partner. Il ricovero viene deciso in accordo con il paziente. La persona viene seguita prima, durante e dopo il ricovero dai nostri professionisti, in base alle aree di maggiore criticità rilevate. Il ricovero può prevedere anche un trattamento di TMS (Transcranial Magnetic Stimulation-Stimolazione Magnetica Transcranica).

La dipendenza è un problema complesso che non riguarda solo la salute fisica e psichica della persona, ma che può sconvolgere il suo intero stile di vita. Per questo riteniamo necessario che sia un’equipe multiprofessionale ad accogliere la domanda e la storia della persona. L’equipe è formata da psichiatri, psicoterapeuti e terapeuti della riabilitazione psichiatrica. Tre figure specializzate per seguire quelle che verranno individuate come le aree di maggiore criticità nello stile di vita della persona nella sua totalità ed unicità bio-psico-affettiva e sociale.

Il coinvolgimento dei familiari non solo è possibile, ma a volte è indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di cura. Come tutte le altre indicazioni trattamentali, anche alla partecipazione dei familiari si arriva dopo un percorso di valutazione del caso ed un accordo di cura stipulato con la persona interessata direttamente al trattamento.

Fai il test di autovalutazione sulle dipendenze

Questi brevi questionari ti aiutano a valutare se potresti avere sviluppato una dipendenza da sostanze.

FAI IL TEST

Entra a far parte nel network di professionisti IEuD

Il centro per il trattamento delle dipendenze all'avanguardia nell’utilizzo di strumenti digitali in grado di offrire ai pazienti ed ai loro familiari gli interventi più idonei e proporzionati alla complessità del problema.

LAVORA CON NOI
Dicono di noi

Caro Dott. Lovaste le parole non basteranno mai a ringraziarla abbastanza.
Ormai ero rassegnata a vivere il resto della mia vita dipendente dal farmaco di cui ero schiava e invece grazie a voi sono rinata.

Maria - 37 anniDipendenza da Farmaci

Grazie per preoccuparvi ancora di sapere come sto anche dopo un anno. Adesso vivo una nuova vita, non ho più toccato uno goccia di alcol da quella maledetta sera in cui sono arrivato a pezzi da voi e ho addirittura una compagna. Grazie per avermi supportato e sopportato!

Carlo - 51 anniDipendenza da Alcol

Vi scrivo solo per condividere un grande traguardo che ho raggiunto grazie a voi… mia moglie e i miei figli sono tornati a vivere con me. Quando questa pandemia finirà, voglio tornare a trovarvi per abbracciarvi tutti uno ad uno e ringraziarvi di persona non solo con questa mail.

Andrea - 44 anniDipendenza da Cocaina

Fumo molto meno, ancora non rinuncio a fumare in alcune situazioni ma dicicamo, più per relax. Ho smesso di fumare al mattino e riesco anche a trascorrere 3 o 4 giorni senza toccare erba. Adesso voglio fare quel passo in più e staccarmi completamente.

Filippo - 27 anniDipendenza da Cannabinoidi